Se la vita ci è resa difficile da questa assurda malattia, noi non ci arrendiamo!
"Short-term profits can short-change our future...The cost of ignoring the chemical effects on human health is quietly but steadily growing ever higher, creating a dangerous risk to the very underpinnings of society" Cindy Duering
"Scopo e compito della scienza (episthmh) è lo scoprire qualcosa che non è stato ancora scoperto e il cui esser scoperto sia preferibile al restare ignoto". Ippocrate

giovedì 31 dicembre 2009

La muffa è la causa principale della MCS degli insegnanti

Io mi sono ammalata nella scuola per il petrolio che i bidelli passavano tutti i giorni sul pavimento di marmo. Come se questo non bastasse, non sono mancate altre quisquiglie come:
  1. lavori in corso durante le lezioni ( vernici, pitture, cemento...)
  2. umidità di risalita (avevamo una parte delle aule nel seminterrato!!!)
  3. umidità dalle coperture (una volta, mentre eravamo in videoconferenza con una scuola maltese, pioveva nell'aula della proiezione. Quando, successivamente, i Maltesi sono venuti a scuola a trovarci, ci chiesero se pioveva ancora dentro la scuola!)
  4. muffa
  5. e dulcis in fundo... pesticidi!!!
Questi ultimi sono problemi comuni un po' in tutte le scuole, tanto che, negli USA
  • l'EPA (l'Agenzia per la Protezione Ambientale) ha approntato un kit proprio per le scuole:
  • esiste un'organizzazione per la prevenzione e la soluzione dei problemi della muffa nelle scuole:
A livello mondiale, inoltre, l'OMS ha pubblicato nel settembre 2009 le linee guida per la prevenzione dell'umidità e della muffa

4 commenti:

  1. Sono una docente delle scuole superiori di Catanzaro, affetta da MCS, ho scoperto di avere tale malattia nel mese di maggio del 2011. Nel corso della mia carriera scolastica, ho insegnato in scuole diverse e in tutte ho vissuto esperienze disumane :pioggia in classe, muffe ovunque,lavori di ristrutturazione durante le ore delle lezioni, odori di qualsiasi genere che mi scatenavano violenti problemi visivi e forti mal di testa e chi più ne ha più ne metta. Spesso dovevo nascondere il mio malessere per vergogna o per paura di essere fraintesa, qualche volta dovevano accompagnarmi a casa guidando la mia macchina perchè non riuscivo neanche a guidare. Altre volte, ero costretta a lasciare, il più in fretta possibile, il lavoro perchè avvertivo di non essere più vigile nell'esplicazione dei doveri di insegnante. Potrei continuare ancora a raccontare del mio peregrinare tra gli istituti della provincia ma non credo sia la sede adatta. Oggi capisco la natura dei miei improvvisi malanni. La mia malattia ha un nome: MCS (sensibilità Chimica Multipla)e posso affermare che è maturata, lentamente, nel corso degli anni, negli ambienti scolastici malsani dove ho espletato la mia funzione docente. Plauso alla circolare del Ministero ma scarsa la vigilanza sull’applicazione da parte del personale addetto alle pulizie che tende a sottovalutare il problema. Risultato : Buco nell’acqua.G.S.

    RispondiElimina
  2. Sono una docente delle scuole superiori di Catanzaro, affetta da MCS, ho scoperto di avere tale malattia nel mese di maggio del 2011. Nel corso della mia carriera scolastica, ho insegnato in scuole diverse e in tutte ho vissuto esperienze disumane :pioggia in classe, muffe ovunque,lavori di ristrutturazione durante le ore delle lezioni, odori di qualsiasi genere che mi scatenavano violenti problemi visivi e forti mal di testa e chi più ne ha più ne metta. Spesso dovevo nascondere il mio malessere per vergogna o per paura di essere fraintesa, qualche volta dovevano accompagnarmi a casa guidando la mia macchina perchè non riuscivo neanche a guidare. Altre volte, ero costretta a lasciare, il più in fretta possibile, il lavoro perchè avvertivo di non essere più vigile nell'esplicazione dei doveri di insegnante. Potrei continuare ancora a raccontare del mio peregrinare tra gli istituti della provincia ma non credo sia la sede adatta. Oggi capisco la natura dei miei improvvisi malanni. La mia malattia ha un nome: MCS (sensibilità Chimica Multipla)e posso affermare che è maturata, lentamente, nel corso degli anni, negli ambienti scolastici malsani dove ho espletato la mia funzione docente. Plauso alla circolare del Ministero ma scarsa la vigilanza sull’applicazione da parte del personale addetto alle pulizie che tende a sottovalutare il problema. Risultato : Buco nell’acqua.

    RispondiElimina
  3. Sono anche io una insegnante di scuola superiore, ammalata da anni di MCS. Condivido tutto ciò che ha scritto la mia collega di Catanzaro (ristrutturazioni mentre si fa lezione, muffa sui muri, odore di vernice,pesticidi,detersivi profumati per pavimenti, fumo di sigaretta etc.) ma vorrei sapere a quale circolare ministeriale fa riferimento. Inoltre mi farebbe piacere potermi mettere in contatto con lei per poter parlare un po' più a lungo.

    RispondiElimina
  4. Sono anche io una insegnante di scuola superiore, ammalata da anni di MCS. Condivido tutto ciò che ha scritto la mia collega di Catanzaro (ristrutturazioni mentre si fa lezione, muffa sui muri, odore di vernice,pesticidi,detersivi profumati per pavimenti, fumo di sigaretta etc.) ma vorrei sapere a quale circolare ministeriale fa riferimento. Inoltre mi farebbe piacere potermi mettere in contatto con lei per poter parlare un po' più a lungo.

    RispondiElimina